Biomedical Research on Substances of Abuse: The Italian Case Study

Home / Biomedical Research on Substances of Abuse: The Italian Case Study
Undefined

Le sostanza d'abuso possono causare dipendenza e alterazione della coscienza. La maggior parte delle ricerche si basano sulla dipendenza, ed è condotta principalmente su studi osservazionali o clinici su umani o su animali. La trasposizione della Direttiva Europea 2010/63 nella legge italiana 2014/26 include un divieto di sperimentare sugli animali per la ricerca sulle sostanza d'abuso. Da allora, in Italia, il dibattito pubblico sull'argomento è continuato, mentre l'applicazione dell'articolo che vieta la ricerca sugli animali in questo settore è stata rinviata ogni due anni. Alla luce di questo dibattito, esaminiamo brevemente una serie di metodologie - inclusi studi su animali e non animali, nonché studi basati su pazienti o popolazioni - che sono state impiegate per affrontare gli effetti biochimici, neurobiologici, tossicologici, clinici e comportamentali di sostanze d'abuso e la loro dipendenza. Si discutono poi le implicazioni del divieto italiano sull'uso di animali per tale ricerca, proponendo soluzioni concrete e basate sull'evidenza per consentire agli scienziati di perseguire studi di base e traslazionali di alta qualità entro i confini del quadro normativo e legislativo.

 

DOI: 
10.1177/02611929221132215

Eventi

 

%D days : %H hours : %M minutes : %S seconds

IV Convegno del Centro 3R

Data evento da 13 Settembre 2023 - 12:00 a 15 Settembre 2023 - 18:00
Registrati